Eventi

CREA LA TUA VACANZA!


Boldini dal disegno al dipinto

Mostra al Castello Estense




Boldini dal disegno al dipinto
Attorno alla Contessa di Leusse

CASTELLO ESTENSE (Sala dei Comuni) - Dal 10 febbraio al 6 giugno 2021

CHIUSURA TEMPORANEA FINO A NUOVE DISPOSIZIONI

Aperta dal lunedì al venerdì: 10.00-18.00

La città di Ferrara e l’Italia celebrano quest’anno il novantesimo anno dalla morte di Giovanni Boldini(Ferrara, 1842 – Parigi, 1931). Per sottolineare questa ricorrenza la Fondazione Ferrara Arte, in accordo con il Comune di Ferrara, ha deciso di promuovere una serie di iniziative dedicate al pittore.

Contestualmente, a Ferrara si è deciso di allestire nella Sala dei Comuni del Castello Estense una piccola ma preziosa esposizione dedicata al tema della genesi del ritratto femminile, dal disegno al dipinto. Il percorso è costruito attorno a un’opera depositata da un collezionista presso le Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara: la tela che ritrae la contessa de
Leusse (1889 circa), realizzata quando Boldini risiedeva stabilmente nella capitale francese, dove, già da alcuni anni, si era affermato come ritrattista mondano, ricercatissimo da una facoltosa clientela internazionale.
Nella sua nutrita galleria di nobildonne s’incontra, più di una volta, l’aristocratica parigina Suzanne de Berthier, moglie del visconte Georges de Leusse, che nel dipinto in mostra è raffigurata di profilo, accomodata di traverso su una sedia e con un ventaglio chiuso tra le mani, mentre osserva qualcosa o qualcuno fuori dal campo pittorico: un’impaginazione che oltre a
mettere in risalto gli aggraziati lineamenti della giovane conferisce all’immagine una spiccata naturalezza.
Accanto a questo “ospite” illustre vengono presentati sedici disegni della raccolta del Museo ferrarese, alcuni mai esposti: studi di donne a figura intera e di singoli volti femminili che documentano il rapporto iperattivo dell’artista con la realtà circostante nonché la sua prontezza nel registrare pose e attitudini che gli sarebbero poi servite per conferire vitalità e dinamismo alle protagoniste dei suoi dipinti, contraddistinti da quella peculiare scrittura rapidissima e insieme controllata che rende inconfondibile il suo stile.
Completano il percorso due olii degli anni maturi (Nudino scattante, 1910; La contessa Saffo Zuccoli, 1927-28), un autoritratto all’acquerello, due incisioni – convocate per documentare un altro aspetto, non trascurabile, della produzione di Boldini – e lo straordinario ritratto dell’artista in bronzo eseguito da Vincenzo Gemito.



Argomenti correlati

Ferrara light: 2 giorni per innamorarsi

Programma 2 giorni

Raccontare Ferrara - PRENOTA

Visita guidata della città con una guida turistica abilitata per la Regione Emilia Romagna. Tour della città, a partenza fissa e programmata, alla scoperta dei suoi monumenti più importa...
Bus & Fly logo
Navetta di collegamento in 60 minuti tra Ferrara Centro e l'Aeroporto G. Marconi di Bologna
SERVIZIO SEMPRE GARANTITO
8 volte al giorno

Perché
prenotare con noi?

e non con un intermediario?

Prenotando con noi accedi a proposte ed offerte uniche, non presenti altrove.

Inoltre sostieni il territorio poichè nessuna commissione viene pagata ad intermediari, consentendo a noi Operatori locali di offrire servizi migliori a prezzi più bassi.

Che cos'è
VisitFerrara?

Siamo un gruppo di Hotel, Room & Breakfast, Campeggi, Residence, Agriturismi, Locande, Agenzie Immobiliari, Agenzie Viaggi, Ristoranti, Stabilimenti Balneari, Guide turistiche, Aziende di trasporti, Centri di formazione e Aziende di servizi che amano profondamente la propria città.

Conosciamo tutte le stradine medievali del centro, il Delta, i Lidi di Comacchio e tutti i migliori ristoranti.

Da sempre il nostro lavoro è ospitare turisti da tutto il mondo, fargli scoprire il lato più vero e originale di Ferrara, del suo Delta e dei Lidi, creare un’offerta specializzata e su misura.

Ferrara Nascosta

Comacchio
Il mare di Ferrara

La nostra Provincia non è solo arte, cultura, buona cucina ed eventi. Vieni alla scoperta del Parco del Delta, del famoso "Trepponti", del vecchio ospedale e del Ponte degli Sbirri. Gusta i nostri piatti tipici a base di anguilla!



Informativa estesa sull'uso dei cookies